Newsletter del Parco Beigua Newsletter del Parco Beigua
  n° 110 - Febbraio 2021

Newsletter
Versione PDF Icona PDF
Archivio

Notiziario
Archivio

Link
Aree Protette della Liguria
Federparchi
Europarc
IUCN
European Geoparks
Global Geoparks
UNESCO (Geoparks)

Biodiversità di Liguria
<b>Succede nel Parco</b>
www.parcobeigua.it - info@parcobeigua.it  Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube Seguici su Instagram

Aspettando le gru

Riparte da metà febbraio il monitoraggio social della migrazione

#GruNelBeigua, il nostro monitoraggio “social” della migrazione delle gru compie tre anni: partito timidamente in forma sperimentale nel 2019, ha suscitato davvero molto entusiasmo e coinvolto tanti osservatori, non solo dall’area del Beigua ma da tutta la Liguria, il Basso Piemonte e altre zone del nord Italia. Osservatori che ormai sono fedeli collaboratori, precisi e puntuali, pronti a segnalare anche fuori dai periodi classici di monitoraggio, eventuali passaggi anonimi.

Negli ultimi due anni ci siamo abituati a giornate davvero intense, con decine di segnalazioni, foto e filmati che sono stati poi utilizzati dagli ornitologi Luca Baghino e Alessandro Ghiggi per effettuare i conteggi, con risultati davvero straordinari.

Nel 2019 i passaggi più numerosi si sono registrati il 22 febbraio e il 1 marzo, e nel giorno di picco sono transitate 4150 gru in poco più di un’ora, mentre l’anno dopo abbiamo potuto assistere ad un passaggio spettacolare a metà pomeriggio del 19 febbraio, quando dai settori sud-orientali del Parco del Beigua, in una finestra temporale di circa un’ora e mezza, è stato stimato il transito di più di 7000 individui.

Eccoci dunque pronti a ripartire, con l’orecchio teso a cogliere i primi segni dell’arrivo degli stormi, che non passano mai inosservati, non solo per l’affascinante conformazione che assumono durante il volo, ma anche per l’allegro vociare.

Tutti possono essere aiutarci nell’osservazione, meglio se attrezzati di binocolo, comunicandoci attraverso messaggi sui nostri profili social (Facebook, Instagram o Twitter) per ogni avvistamento:

  • la data,
  • la località (Comune, frazione, ecc.)
  • l'orario di osservazione
  • una stima nel numero degli individui
  • la direzione del volo

inviando se possibile anche foto e brevi filmati.

Quando si comincia? Dove si deve guardare? La rotta interesserà soprattutto la Liguria occidentale, compresa la ZPS Beigua-Turchino, ma anche altre zone del nord Italia, indicativamente dalla seconda metà di febbraio, ma la partenza delle gru dai siti di svernamento è influenzata dalle condizioni meteorologiche e da altre variabili.

I nostri ornitologi, in contatto costante con i colleghi francesi, monitoreranno le fasi di avvicinamento alla Liguria e non appena ci saranno le prime avvisaglie, vi informeremo con un post sui nostri social, fornendovi anche qualche utile indicazione per quantificare il numero di individui che compongono lo stormo. Stiamo all’erta!




Natura e ambiente sui banchi di scuola

Le proposte del Parco del Beigua si adeguano all'emergenza pandemia

Uno dei primi concetti che gli operatori del Centro di Esperienza del Parco del Beigua insegnano ai bambini negli incontri di educazione ambientale è il ruolo del singolo nella comunità e come le azioni di ciascuno sommate a quelle degli altri aiutino a raggiungere traguardi ambiziosi e a migliorare lo stato dell’ambiente. In un anno complesso come quello appena trascorso, caratterizzato da un forte ridimensionamento della socialità e dalla necessità di mantenere il distanziamento fisico, la consapevolezza di essere comunità ha faticato a tenersi viva, anche a causa della sospensione delle attività in esterno con le scuole. La sfida dunque è stata quella di ripensare le attività didattiche tradizionali, senza perdere quel valore speciale che contraddistingue “la scuola nel Parco”, sinonimo di attività all’aria aperta, contatto con la natura, possibilità di trattare temi scientifici, anche complessi, attraverso un approccio giocoso e divertente, che non trascura però l’opportunità di trasmettere concetti importanti, gettando semi di curiosità che ciascuno poi potrà coltivare secondo le proprie inclinazioni, trasformandole in buone pratiche di vita sostenibile, motivo di studio o professione nella vita adulta.

Ai nostri operatori non mancano certo passione e competenza! Inserito nel Sistema Regionale di Educazione Ambientale dal 2008, ogni anno il Centro di Esperienza del Parco del Beigua coinvolge nei percorsi didattici una media di 115 classi, più di 2300 studenti che insieme ai propri insegnanti partecipano a incontri in classe e all’aperto, scegliendo tra le oltre 50 proposte didattiche specifiche per i diversi livelli di apprendimento e in grado di rispondere alle esigenze programmi didattici di ciascun ordine scolastico, dalla scuola dell’infanzia fino alle scuole secondarie di secondo grado.

Aspettando di poter ritornare alla normalità della didattica, con la possibilità di accompagnare le classi a scoprire la biodiversità della nostra area protetta, il patrimonio geologico del Geoparco e i valori ambientali che racchiude, abbiamo riorganizzato l’offerta di educazione ambientale, dando ancora più spazio alle attività digitali, sviluppando nuovi approcci che coinvolgano gli studenti anche a distanza.

Oltre alle proposte a catalogo per tutte le scuole, quest’anno in attuazione degli obiettivi globali di sostenibilità ambientale definiti da Agenda 2030 abbiamo aderito alle iniziative di Regione Liguria per la promozione della mobilità sostenibile e la riduzione del consumo di plastica.

Dopo la positiva esperienza del Pedibus di Masone che, con il coordinamento del Centro di Esperienza del Parco e la collaborazione di volontari, già da alcuni anni accompagna gruppi di bambini, lungo due linee che da diverse zone del paese convergono sulla scuola, con il nuovo anno scolastico abbiamo potenziato il servizio esistente e attivato nuove linee anche nel Comune di Campo Ligure, che in questo modo ha potuto alleggerire il carico sul servizio ordinario di trasporto scolastico rispettando le disposizioni dell’emergenza sanitaria in corso. Andare a scuola insieme per i bambini è diventata un’occasione di socializzazione, ma anche di responsabilizzazione.

A dicembre invece ha preso il via il progetto Plastic Free per sensibilizzare le nuove generazioni sul corretto uso della plastica, individuando soluzioni alternative per riciclarla senza disperderla nell’ambiente o sostituirla con materiali a minor impatto ambientale. Le classi dei più piccoli sono coinvolti in attività in presenza, quando possibile svolte negli spazi esterni delle scuole, come già fatto nelle Primarie di Stella e Mioglia, mentre i più grandi della Secondaria di primo grado di Voltri hanno partecipato ad incontri on-line. Ciascun alunno ha dato il proprio contributo alla definizione dell’Eco Codice PlasticFree, un elenco di buone pratiche per ridurre l’uso della plastica. E per incentivare i comportamenti virtuosi, i ragazzi hanno ricevuto una tazza in alluminio, la “mug del Parco” per evitare il ricorso a bicchieri usa e getta e bottigliette.

Tutte le informazioni sulle proposte didattiche del Centro Esperienza del Parco del Beigua sono consultabili nella sezione Educazione Ambientale del sito.




Junior Geoparker: la sfida dei pupazzi di neve

sabato 6 febbraio 2021

Armatevi di fantasia e preparatevi alla sfida! Trascorreremo insieme un pomeriggio giocando nella neve per realizzare i pupazzi più originali e divertenti, unici grazie al vostro tocco personale. Per l'opera artistica più bella in premio tanti gadget del Parco! 

Attività per bambini dai 6 agli 11 anni

Ritrovo: dalle ore 14:15 alle ore 14:30 presso Casa del Parco, ingresso Foresta Deiva, Sassello 

Durata iniziativa: sino alle ore 17:30 (con possibilità di recupero dalle ore 17:15 alle ore 17:30). 

Iniziativa gratuita - prenotazione obbligatoria on line entro venerdì alle ore 18




Geo-trekking fotografico in Val Gargassa

domenica 7 febbraio 2021

Un'avventurosa escursione attraverso i canyon della Val Gargassa, tra i torrioni di conglomerato che costeggiano il percorso ad anello. Piccoli laghetti gelati, cascatelle immobili e stalattiti di ghiaccio, soggetti interessanti che Marco Bertolini, Guida e fotografo naturalista, utilizzerà per illustrare le tecniche fotografiche migliori per catturare splendide immagini. È necessario essere dotati di macchina fotografica (reflex, mirrorless o compatta) e cavalletto. 

Ritrovo: ore 9:30 presso campo sportivo di Rossiglione, località Gargassino, Rossiglione 

Durata iniziativa: giornata intera con pranzo al sacco

Difficoltà: escursione mediamente impegnativa, per camminatori abituali

Costo escursione: € 10,00 

Prenotazione obbligatoria on line entro sabato alle ore 12




Baci a San Valentino

domenica 14 febbraio 2021

Giornata di baci, e non solo tra innamorati! Venite con noi in escursione con le ciaspole nell'atmosfera romantica della Foresta della Deiva, vi faremo scoprire paesaggi incantati ma anche gustosi baci! Come quelli al cioccolato o i canestrelli Gustosi per Natura di "Le delizie di Gina", che visiteremo a fine giornata. In mancanza di neve, l'escursione sarà condotta senza ciaspole. 

Ritrovo: ore 9:30 presso Centro Visite del Parco, Palazzo Gervino, Sassello

Durata iniziativa: giornata intera con pranzo al sacco

Difficoltà: escursione mediamente impegnativa, per camminatori abituali

Costo escursione: € 10,00. È possibile noleggiare le ciaspole al costo di € 5,00 al paio previa prenotazione fino ad esaurimento della disponibilità.  

Prenotazione obbligatoria on line entro sabato alle ore 12




Frog in love - trekking fotografico

domenica 21 febbraio 2021

Terza edizione del trekking fotografico dedicato alla Rana montana e alle preziose zone umide del Parco del Beigua. Marco Bertolini, Guida e fotografo naturalista, ci illustrerà le tecniche fotografiche migliori ed eticamente corrette per riprendere gli anfibi nel loro ambiente naturale, approfondendo i temi della biologia di questo piccolo anfibio e l'importanza della sua conservazione. 

È necessario essere dotati di macchina fotografica (reflex, mirrorless o compatta) e cavalletto. 

Ritrovo: ore 9:30 Punto Informativo del Parco del Beigua in località Pratorotondo, Cogoleto

Durata iniziativa: giornata intera con pranzo al sacco

Difficoltà: escursione adatta a tutti

Iniziativa gratuita - Prenotazione obbligatoria on line entro sabato alle ore 12




Junior Geoparker: ciaspolata in maschera

sabato 27 febbraio 2021

Cosa c'è di più di divertente di una ciaspolata nel bosco? Una ciaspolata mascherati! Scegli il tuo personaggio preferito e insieme alla Guida del Parco divertiti a riconoscere gli altri partecipanti! 

Attività per bambini dai 6 agli 11 anni

Ritrovo: dalle ore 14:15 alle ore 14:30 presso Casa del Parco, ingresso Foresta Deiva, Sassello 

Durata iniziativa: sino alle ore 17:30 (con possibilità di recupero dalle ore 17:15 alle ore 17:30). 

Iniziativa gratuita - Prenotazione obbligatoria on line entro venerdì alle ore 18




Geo-trekking dal cuore dolce

domenica 28 febbraio 2021

La bellezza va conquistata! E questo impegnativo trekking dalle alture di Voltri ci costerà un po' di fatica, ma ampiamente ricompensata dagli straordinari panorami del Beigua Geopark. La Guida del Parco, esperto naturalista, ci condurrà tra gorgoglianti ruscelli, affioramenti geologici unici e caratteristici ripari e a fine giornata ci aspetterà una sosta alla Pasticceria di Sambuco, che ha scelto il cuore del Parco per produrre i suoi dolci Gustosi per Natura. 

Ritrovo: ore 9:30 presso Santuario di Santa Teresa del Bambino Gesù, località Sambuco, Genova Voltri 

Durata iniziativa: giornata intera con pranzo al sacco

Difficoltà: escursione impegnativa per dislivello, lunghezza o caratteristiche tecniche del sentiero

Costo escursione: € 10,00 

Prenotazione obbligatoria on line entro sabato alle ore 12



www.parcobeigua.it - info@parcobeigua.it  Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube Seguici su Instagram
Newsletter Parco del Beigua - Iscrizioni e cancellazioni