Home » Ente Parco » News

Monitoraggio avifauna nel Parco del Beigua: i dati 2018

( Arenzano, 14 Gennaio 19 )

 

L'area del Parco del Beigua si conferma particolarmente importante per la biodiversità dell'avifauna che ospita, caratteristica degli ambienti appenninici montani e mediterranei, evidenziando una tendenza all'incremento marcato dell'andamento delle popolazioni.

I dati del monitoraggio condotto nel corso del 2018, che vanno ad aggiungersi a quelli delle annualità precedenti, porta a 111 le specie rilevate nei punti di ascolto, rappresentative del 69% di quelle che si riproducono in Liguria e della totalità di quelle nidificanti nel Beigua.

Tra le specie osservate, le più abbondanti si confermano Fringuello, Pettirosso, Capinera, Merlo, Cinciallegra, Luì piccolo, Ghiandaia, Prispolone, Rondone comune, Allodola e Cuculo e il maggior numero di specie si è riscontrato nelle aree caratterizzate dalla presenza di boschi, brughiere, cespuglieti e praterie. Proprio queste ultime, insieme alla macchia mediterranea, rappresentano gli ambienti di maggior valore ornitologico e conservazionistico, con maggior ricchezza specifica e numero di specie nelle praterie pascolate rispetto a quelle non pascolate. Di notevole interesse conservazionistico anche gli ambienti di falesie, rupi e affioramenti, mentre boschi, brughiere e cespuglieti presentano una maggior diversificazione e rilievo dal punto di vista qualitativo.

L'analisi dei probabili andamenti calcolati per le principali 35 specie nidificanti nel periodo 2006-2018 evidenzia una situazione sostanzialmente positiva, con 22 specie in aumento, due specie tendenti alla stabilità e solo una (il Cuculo) in diminuzione moderata. Per le altre 10 specie l'andamento risulta attualmente statisticamente non certo.

Si segnalano poi alcune osservazioni importanti. Nel mese di giugno è stato osservato un maschio di Colombella in canto ai confini nord-occidentali della ZSC Foresta della Deiva - Torrente Erro, nella stessa località in cui nel 2015 erano stati già contattati due maschi; questa specie risultava classificata esclusivamente come migratrice occasionale nell'area, dunque sarà necessario approfondire in futuri monitoraggi gli indizi di una possibile nidificazione.

Nello stesso periodo, ai confini occidentali della ZSC Beigua - Monte Dente - Gargassa - Pavaglione, è stato osservato un maschio di Cuculo dal ciuffo, specie accidentale rilevata a circa 400 metri da un precedente rilevamento del 2009; la specie in Liguria è classificata come migratrice regolare e nidificante irregolare.

 

Monitoraggio avifauna nel Parco del Beigua: i dati 2018
Monitoraggio avifauna nel Parco del Beigua: i dati 2018
 
Condividi su
IUCNUNESCOGGNEGNEuroparcFederparchiMinistero dell'AmbienteParchi di Liguria