Home » Ente Parco » News

Il Parco del Beigua aderisce al Patto per lo sviluppo strategico del turismo in Liguria

( Arenzano, 14 Settembre 17 )

Approvata all'unanimità dal Consiglio del Parco del Beigua - UNESCO Global Geopark l'adesione al Patto per lo sviluppo strategico del turismo proposto recentemente dalla Giunta regionale. Con questo atto il Parco conferma gli impegni che negli ultimi anni si è progressivamente assunto nei confronti dei Comuni e di tutti gli attori territoriali per la promozione e valorizzazione del comprensorio del Beigua, andando a colmare il vuoto lasciato dalle Comunità Montane e dalle Province e assumendo il ruolo di coordinatore delle politiche di sviluppo turistico sostenibile. Un ruolo territoriale che anche il Piano turistico regionale 2020, approvato lo scorso luglio, individua come indispensabile per la progettazione e lo sviluppo di prodotti turistici che esprimano la vocazione locale.

L'adesione al Patto consolida inoltre il rapporto di collaborazione con la Regione Liguria, condividendone le linee strategiche e gli obiettivi della programmazione turistica dei prossimi anni, che ha individuato nei temi di punta non solo il mare ma anche i borghi e il turismo slow, l'enogastronomia, la cultura, i cammini religiosi, il trekking e l'outdoor.

In anticipo sui tempi, nel 2015 il Parco del Beigua ed i Comuni di Albissola Marina, Albisola Superiore, Arenzano, Campo Ligure, Celle Ligure, Cogoleto, Mioglia, Masone, Mele, Rossiglione, Stella, Sassello, Tiglieto, Urbe, Varazze (9 Comuni del Parco e 6 sei Comuni che non fanno parte del Parco) hanno siglato un Protocollo d'Intesa nell'ambito del quale l'Ente Parco medesimo viene individuato quale soggetto di coordinamento e di rappresentanza del distretto turistico denominato "Riviera e Parco del Beigua", destinato ad attuare direttamente e/o a coordinare azioni e progetti specifici concordati a livello di distretto turistico, nonché mettere a punto iniziative comuni di progettazione finalizzate alla valorizzazione ed alla promozione turistica del comprensorio, ricercando fondi di cui alle diverse misure e strumenti di finanziamento comunitari, nazionali, regionali e locali, con esplicito riferimento al turismo sportivo ed alle attività outdoor.

Le attività di cui si è fatto carico l'Ente Parco sono diventate sempre più capillari e specialistiche: dalla gestione degli uffici IAT di Varazze e Sassello alla promozione degli eventi e delle attività organizzate nei Comuni attraverso i social network, il notiziario trimestrale, le newsletter elettroniche ed altri materiali promozionali, che vengono distribuiti anche attraverso gli IAT del comprensorio.

Il riconoscimento del Parco quale terzo sito UNESCO della Liguria, inserito nell'elenco dei Geoparchi mondiali, ha dato ulteriore slancio alle attività di valorizzazione del territorio, assicurando una visibilità che travalica i confini regionali e nazionali. Oggi l'Ente Parco rappresenta il comprensorio in diversi tavoli di discussione e di programmazione organizzati dalla Regione Liguria e dall'Agenzia di promozione turistica regionale In Liguria, ma supporta anche gli stessi organismi regionali nell'organizzazione di educational ed altre iniziative di promozione territoriale. Ricopre un importante ruolo di coordinamento, a fianco di ANCI Liguria, nella costruzione della strategia dell'area interna Beigua – SOL, con l'obiettivo di ben impiegare i finanziamenti che il governo ha già stanziato per questo comprensorio. Svolge inoltre un importante ruolo di "cerniera" tra il GAL Valli Savonesi e il GAL Genovese, con il compito di realizzare attività di animazione e di attuare diversi progetti compresi all'interno delle due Strategia di Sviluppo Locale finanziate da Regione Liguria, con particolare riferimento alla sentieristica ed all'outdoor. Temi questi ultimi sui quali il Parco ha da sempre investito risorse ed energie per fare del comprensorio del Beigua una palestra a cielo aperto sempre più attraente per diversi segmenti di turismo attivo e sportivo: dalla manutenzione regolare degli oltre 400 km di percorsi escursionistici alla progettazione di itinerari per la MTB, il cicloturismo, il trail running, il nordic walking, l'orienteering, il torrentismo, i percorsi per le ciaspole, il bouldering e l'arrampicata.

Le attività di valorizzazione del territorio passano anche da altri fattori di attrazione, come il tessuto di borghi e centri storici dei Comuni dell'area protetta, ricchi di storia, cultura e tradizioni, che proprio in occasione dell'Anno dei Borghi d'Italia proclamato dal MIBACT sono stati protagonisti di intensa campagna social promossa dal Parco per scoprire angoli poco conosciuti di eccezionale bellezza.

Con soddisfazione poi è partito il progetto "Gustosi per Natura", che grazie all'entusiastica partecipazione dei produttori delle filiere agroalimentari del Beigua sta facendo conoscere al grande pubblico piccole e pregiate produzioni locali che hanno ricevuto il marchio del Parco. E a breve verrà lanciata l'iniziativa di promozione della ricettività rurale con il nuovo marchio "Ospitali per Natura".

Azioni coordinate e condivise con gli enti locali e gli operatori economici che hanno avviato un percorso virtuoso di sviluppo del turismo sostenibile, capace di creare autentiche esperienze per i visitatori e di permettere l'avvio di nuove iniziative imprenditoriali nel territorio del Parco.

Tutto ciò in linea anche con gli obiettivi del Piano Strategico di Sviluppo del Turismo nazionale, che ha riconosciuto ai Parchi e alle aree protette la capacità di innescare processi di sviluppo sostenibile e individuato nelle attività di conservazione e valorizzazione della biodiversità il motore primario per il conseguimento di benessere sociale e opportunità di sviluppo.

Il Parco del Beigua aderisce al Patto per lo sviluppo strategico del turismo in Liguria
Il Parco del Beigua aderisce al Patto per lo sviluppo strategico del turismo in Liguria
 
Condividi su
IUCNUNESCOGGNEGNEuroparcFederparchiMinistero dell'AmbienteParchi di Liguria